giovedì 31 agosto 2017

Dislessia: Quanto ne sanno le scuole? Un voto per scoprirlo

#UnVotoAllaScuola Immagine Principale

Quanto sono preparate le scuole italiane su dislessia e DSA? Istinto a parte, rispondere in maniera ponderata a questa domanda non è affatto facile. Non abbiamo abbastanza dati a disposizione da analizzare, se non quelli forniti dall’AID relativi alla partecipazione al progetto formativo e-learning “Dislessia Amica”.
 
Grazie ad iniziative del genere la conoscenza della dislessia nei nostri Istituti è sicuramente aumentata, almeno teoricamente. Ma nella pratica? Come stanno realmente le cose?
E’ qui che si inserisce #UnVotoAllaScuola un’idea nata per valutare la preparazione delle scuole in materia di “Dislessia e DSA” attraverso, appunto, il voto. Ad assegnarlo stavolta non insegnanti e maestri come di consueto, ma coloro che, direttamente o indirettamente, sono invece più abituati ad essere giudicati che a giudicare: gli alunni e le loro famiglie.

Partecipare è facile. Basta lasciare un commento a questo articolo o nella sezione della pagina Facebook dedicata all’iniziativa (oppure un messaggio privato nel caso si volesse restare anonimi) inserendo questi semplici dati:

- scrivere il nome della scuola e della città in cui si trova;
- assegnare un voto da 0 a 10 e se, si vuole, un giudizio sulla preparazione della   scuola su dislessia e DSA
- aggiungere a scelta anche la foto della scuola e taggarla se presente su Facebook

Ovviamente un’indagine del genere non può avere di certo un valore scientifico, ma serve comunque a darci un’idea, attraverso esperienze dirette, di quanto il “mondo scuola” sia in grado di “gestire” a distanza di ormai sette anni dall’emanazione della legge 170/2010 gli studenti dislessici e/o con altri DSA.

Inoltre, il voto, soprattutto se negativo, deve essere interpretato dagli Istituti Scolastici e dagli insegnanti non come un gratuito atto d’accusa ma come stimolo per applicarsi di più negli anni a venire per colmare le loro lacune su questa tematica. Nei casi positivi il voto è, invece, utile a valorizzare le scuole migliori ponendole come esempio e punto di riferimento per le altre.

C’è da dire che dalle storie e dai commenti ricevuti dal lancio (due mesi fa circa) di #UnVotoallaScuola su Facebook, la preparazione delle Scuole Italiane, tranne che in alcuni casi sporadici, non appare ancora delle migliori. C’è sicuramente ancora molto fare anche se le eccellenze non sembrano mancare. Potete farvene un'idea visitando la pagina Facebook di "Dislessia? Io ti conosco".



Screenshot pagina Facebook Dislessia? Io ti conosco
Come è possibile vedere dallo screenshot qui in alto, infatti sto man mano raccogliendo in un album fotografico i giudizi ricevuti dopo averli “trasformati” modellando le foto delle scuole con emoticon e voti assegnati ben in vista.

La speranza è che un'iniziativa del genere possa stimolare davvero quelle scuole ancora inadempienti ad "impegnarsi di più" già dall'imminente nuovo anno scolastico e far sì che gli alunni DSA possano trovare sempre meno difficoltà fra i banchi di scuola.

Ringrazio tutti coloro che hanno dedicato parte del loro tempo per partecipare e anche coloro che decideranno di farlo in futuro.


Roberto M.


Licenza Creative Commons  Quest'opera di Dislessia? Io ti conosco è concessa in licenza sotto la Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.

Nessun commento:

Posta un commento