lunedì 17 aprile 2017

Gutenberg, la lettura e il paradosso della dislessia



Senza dubbio il 2010 può essere considerato per la dislessia un annus mirabilis data l’approvazione nel nostro Paese della Legge 170, una normativa in grado, se applicata, di concedere Pari Opportunità alle migliaia di studenti DSA, di permetter loro di raggiungere il successo scolastico e di mettere fine alle tante storie fatte di discriminazioni, rabbia e frustazione.
Ma da dove nascono tutte queste storie? E' possibile ipotizzare l’esistenza di un annus horribilis che le ha generate e continua tutt'oggi a generarle?

martedì 28 marzo 2017

Uno sguardo ai genitori: tra conoscenze superficiali, incomprensioni e senso di omertà





La scuola si sa, nonostante la legge 170 e i vari corsi di formazione attivati negli ultimi tempi, non è ancora in grado di gestire adeguatamente gli alunni dislessici e sono ancora troppi gli insegnanti che non sanno cosla dislessia o che ne rifiutano persino l’esistenza. 
Ma se si parla spesso, e non a torto, delle lacune della scuola, poco si discute, invece, della preparazione dei genitori. 
Quanto ne sanno le mamme e i papà di DSA?

giovedì 23 marzo 2017

Dislessia: quali sono i segnali per individuarla precocemente?





Il bambino dislessico, nella maggior parte dei casi, prima dell’ingresso nel mondo della scuola, non sembra manifestare nessun segno premonitore e alcun tipo di difficoltà durante le sue attività, ludiche o sociali che siano. Questo è dovuto soprattutto alla natura stessa della dislessia cioè quella di essere una caratteristica invisibile che si manifesta solamente
nel momento in cui il bambino deve confrontarsi con l’apprendimento della lingua scritta.
Esperti, famiglie e insegnanti, perciò, si chiedono: Esistono segni premonitori per individuarla precocemente già nella scuola dell'infanzia?

sabato 18 febbraio 2017

Dislessia e altri DSA: disturbi, disabilità o caratteristiche?


Spesso leggiamo o sentiamo definire la dislessia e gli altri DSA in diversi modi, alcuni giusti altri molto meno. Se di certo è sempre un grave errore, come più volte ripetuto, considerarli malattie o patologie non è invece mai sbagliato parlare di disturbi, disabilità o caratteristiche.
A indicarcelo sono le "Raccomandazioni cliniche sui DSA", un documento d’intesa elaborato da parte del Panel di aggiornamento e revisione
della Consensus Conference DSA (2007) in risposta a quesiti sui disturbi evolutivi specifici dell’apprendimento. Ecco nello specifico quanto questo prezioso documento afferma in proposito:

domenica 12 febbraio 2017

Sondaggio: "Vivere la dislessia: quale la difficoltà più grande?" (Seconda Edizione)


Circa 5 anni fa lanciai attraverso la pagina Facebook di "Dislessia? Io ti conosco" un sondaggio dal titolo "Vivere la dislessia: quale la difficoltà più grande?". Era un'indagine, senza alcun valore statistico ma pensata per capire, quali fossero, a distanza di poco tempo dalla nascita della legge n.170/2010, le maggiori cause delle difficoltà percepite da chi viveva, direttamente o indirettamente, la dislessia come insegnanti, genitori o dislessici stessi.

giovedì 27 ottobre 2016

L'imprenditore antimafia Gianluca Maria Calì: "Vi racconto la mia dislessia"




Gianluca Maria Calì con il suo libro. Fonte: www.facebook.com/gianlucamariacali


E' un onore essere stato recentemente contattato tramite social network da un grande Uomo, orgoglio del Nostro Paese, che con immenso coraggio lotta ormai da una vita contro i soprusi, le violenze e le intimidazioni della mafia. Un esempio per tutti noi cittadini. Mi riferisco a Gianluca Maria Calì un "normale imprenditore", così ama definirsi, che con il suo "Io non pago", titolo anche di un libro testimonianza, è riuscito con grande forza a dire NO a "cosa nostra". 

domenica 21 agosto 2016

Progetta droni a comando vocale, ma per la scuola è da bocciare: la storia di Mirco



Mirco durante il colloquio con il Prof.Stella


Nel corso del Convegno "Come Pesci Sugli Alberi" svoltosi ad Alba (CN) il 21 novembre 2015 il Professor Giacomo Stella ha mostrato al pubblico presente un filmato riguardante la storia di Mirco, uno studente dislessico di 16 anni.